Comunicati Stampa

In sette giorni quasi 40 equipaggi iscritti al 38. Rally Trofeo Aci Como che inaugura la Supercoppa WRC Italia e la finale nazionale Rally Cup Italia. Dalla Turchia tre piloti.
La presentazione si terrà a Villa d’Este/Cernobbio il 15 ottobre 2019.

COMO -  2 ottobre 2019 – Aperte da una sola settimana, le iscrizioni al 38. Rally Trofeo Aci Como si sta arricchendo di giorno in giorno di equipaggi titolati. Nei primi sette giorni ben oltre trenta sono le adesioni all’evento del 25/26 ottobre giunte al comitato organizzatore dell’Automobile Club Como che presenta la manifestazione martedì 15 ottobre, ore 11, negli eleganti ambienti di sala Regina nel contesto di Villa d’Este di Cernobbio.

Com’è noto, il rally è aperto a quattro schiere di equipaggi: i finalisti della Rally Cup Italia che si sono guadagnati la partecipazione vincendo le classi nelle nove zone dell’Italia rallystica; coloro che puntano a vincere la Supercoppa WRC Italia e le auto storiche da rally. Può partecipare al rally ogni altro equipaggio anche se non qualificato per la finale nazionale.

Se le prime cinque adesioni sono di equipaggi su auto Peugeot 106 e 205 (il primo ad iscriversi Massimiliano Bonizzoli con Manola Ciceri di Albese con Cassano), non si sono fatti attendere quelli su bombe da 300 cavalli 4x4: ben sei sono le Ford Fiesta, Skoda Fabia e Citroen C3 di classe R5. E tra i nomi più altisonanti figurano il trevigiano Marco Signor e il comasco Marco Roncoroni, oltre ai gentlemen Luca Ambrosoli, Elio Minetti e Ivo Muzio. Desta interesse l’adesione di tre piloti di Istanbul: si tratta dei turchi Burak Cukurova e Ismet Toktas (entrambi su Skoda Fabia R5) e Yildiray Demircoiglu (Peugeot 208 R2). Numerosi equipaggi, pur non essendo qualificati per la finale, hanno aderito al loro rally del cuore.

Sul fronte della Supercoppa WRC Italia due per ora le conferme: sono giunte da Corrado e da papà Luigi Fontana con altrettante Hyundai i20 WRC iscritte dalla Bluthunder Rally Team ma si annunciano in arrivo altre adesioni. Tra le auto storiche troneggia la Ford Sierra Cosworth 4x4 di Paolo e Aurelio Corbellini iscritta da Romazzana RT: anche qui si attendono altre adesioni. Si gareggia a Como anche per aggiudicarsi il ricco montepremi di due trofei monomarca: Trofeo Renault Clio R3 Open, Corri con Clio N3 e i partecipanti alla finale nazionale della Suzuki Rally Cup.

In sintesi, il tracciato si sviluppa su 376 km. con nove prove di 82 km; tre speciali il venerdì e sei prove il sabato. Shakedown in Valfresca, da Como verso San Fermo della Battaglia venerdì mattina. Verifiche al Driver di Como giovedì 24 ottobre, ore 20-22, e sabato, ore 7-11.30. Venerdì di scena due volte la prova di Sormano-Pian del Tivano (km. 7,500) e da Bellagio alla Madonna del Ghisallo (km.11.250). Dopo il riposo notturno, tre prove ripetute: Grandola (km. 5,200), Corrido (km. 13,700) e Alpe Grande (km.8.860). La gara si conclude in Piazza Cavour a Como dove gli equipaggi e pubblico verranno accolti nel villaggio rally allestito con un grande e moderno motorhome hospitality, terrazza e maxi schermo.

clerici auto

loghini1

loghini2