Comunicati Stampa

Aperte le iscrizioni al 38. Rally Trofeo Aci Como:
in palio la Supercoppa WRC Italia, la finale di Rally Cup Italia, lo Storico e i monomarca Renault e Suzuki.

COMO -  Ore 8, mercoledì 25 settembre 2019: con puntualità, ad un mese dall’evento, si sono aperte le iscrizioni al 38. Rally Trofeo Aci Como, che sarà di scena venerdì 25 e sabato 26 ottobre 2019 nelle tre aree comasche: Triangolo Lariano, Val d’Intelvi e Val Cavargna. Confermato l’epicentro fissato da anni per verifiche pre gara, partenza ed arrivo con premiazioni nella città di Como, con epilogo spettacolare nella centralissima piazza Cavour. Le iscrizioni si chiudono venerdì 18 ottobre e martedì 15 ottobre, ore 11, nella raffinata ambientazione di Villa d’Este a Cernobbio, si tiene la presentazione ufficiale dell’evento.

Da mesi si parla delle novità del rally lariano, a partire dalle validità su uno stesso percorso: confermata l’assegnazione della neonata competizione nazionale Supercoppa WRC Italia, la Finale Nazionale della Rally Cup Italia e il Rally storico Aci Como, carico di fascino con le auto che hanno segnato la storia della specialità. Può partecipare al rally ogni altro equipaggio anche se non qualificato per la finale nazionale. Ma non è finita qui: si gareggia a Como per aggiudicarsi munifici montepremi di due trofei monomarca. Si tratta del Trofeo Renault Clio R3 Open, Corri con Clio N3 e della finale nazionale della Suzuki Rally Cup.

Numerosi gli affinamenti del percorso rispetto agli anni precedenti. Il tracciato globale si sviluppa su 376 km. per le tre gare in programma: WRC, finale Nazionale e lo Storico. Si tratta di nove prove speciali di 82 km; tre speciali il venerdì di 27 km e sei prove il sabato per 55 km. Shakedown confermato in Valfresca, da Como verso San Fermo della Battaglia venerdì mattina. E solo per chi partecipa allo shakedown le verifiche sono fissate al Driver di Como giovedì 24 ottobre, ore 20-22; per tutti gli altri il giorno dopo, ore 7-11.30.

Nel pomeriggio di venerdì 25 ottobre, gli equipaggi affronteranno due volte la prova di Sormano-Pian del Tivano (km. 7,500) che ritorna alla ribalta dopo alcuni anni di pausa, come pure avverrà con la speciale da Bellagio che sale a Pian Rancio e termina alla Madonna del Ghisallo (km.11.250). Dopo il riposo notturno al Driver di Como, la gara entra nel vivo sabato, con tre prove ripetute: l’inedita Grandola (km. 5,200), Corrido (km. 13,700) e Alpe Grande (km.8,860). La gara si conclude in Piazza Cavour a Como, dove gli equipaggi festeggeranno vittorie assolute e piazzamenti di categoria e ritireranno i premi d’onore nel contesto del villaggio rally allestito con un grande e moderno motorhome hospitality, terrazza e maxi schermo per vivere insieme – a beneficio di autorità, pubblico ed equipaggi - un weekend indimenticabile.

Se per la Supercoppa WRC Italia ambiscono al titolo nazionale 2019 gli equipaggi che gareggiano in una gara spot con World Rally Car da oltre 300 cavalli, per la finale nazionale della Coppa Rally Acisport di Zona sono in lizza i migliori equipaggi che, per tutta la stagione, hanno gareggiano in nove zone geografiche dell’Italia rallystica. Si ritroveranno a Como per la finale. Possono partecipare alla gara organizzata dall’ACI Como ogni equipaggio da rally, oltre ai primi tre della classifica generale di zona, il primo di classe, i primi tre Under 25, il primo Over 55, il miglior equipaggio femminile. Insomma il meglio del rallysmo nazionale di ogni zona.

clerici auto

loghini1

loghini2