Comunicati Stampa

Il 37° Rally Trofeo Aci Como-Etv vinto per la settima volta in carriera (dal 1996 ad oggi) da Corrado Fontana. Con la Hyundai i20-scuderia Bluthunder conquista il Trofeo Foxtown, mentre il compagno di squadra Kevin Gilardoni chiude al secondo posto. Al terzo assoluto Stefano Albertini la Coppa ClericiAuto: il bresciano, assecondato da Danilo Fappani, conquista il Campionato Italiano WRC. Davanti a migliaia di spettatori, hanno consegnato i premi d’onore in piazza Cavour a Como i vertici di Regione Lombardia, Comune di Como, CONI e Forze dell’ordine.

Como, 21 ottobre 2018 – Un’autentica arena naturale di spettacolo con migliaia di appassionati all’arrivo del 37. Rally Trofeo Aci Como: l’evento organizzato da Aci Como e patrocinato da Regione Lombardia, Comune di Como e dai Comuni del Triangolo Lariano e Valle d’Intelvi e Val Cavargna si è concluso tra le ovazioni generali e la proclamazione dei campioni 2018.

Immagini indimenticabili quelle osservate all’epilogo dell’evento che ha deciso l’intero Campionato Italiano WRC, nella centralissima Piazza Cavour a Como: sono stati assegnati il titolo italiano ai bresciani Stefano Albertini e Danilo Fappani (Ford Fiesta WRC) e la vittoria di gara ai comaschi Corrado Fontana e Nicola Arena (Hyundai i20 WRC). E a consegnare trofei, coppe e targhe sul palco d’arrivo di Piazza Cavour a Como c’erano tante autorità politiche, militari e sportive che hanno supportato il comitato organizzatore di ACI Como nella costante crescita qualitativa dell’evento nel corso degli ultimi anni. Da loro è giunto l’impegno a sostenere sempre di più e meglio l’evento sia sotto il profilo dell’accoglienza e attrattiva per piloti e scuderie, ma soprattutto promuovere il territorio e l’offerta turistica, paesaggistica e di relax agli occhi degli ospiti che a Como e in provincia possono tornare successivamente con famiglie ed amici.

I complimenti più calorosi e l’impegno e il saluto della Regione Lombardia sono giunti dall’assessore allo Sport Martina Cambiaghi, affiancata dal consigliere regionale Andrea Monti. Sostegno dal Comune di Como rappresentato all’arrivo dal sindaco, Mario Landriscina e dagli assessori Marco Galli e Simona Rossotti. L’evento motoristico internazionale, dal 1995 ad oggi, ha compiuto un notevole salto di qualità e mobilita ogni anno migliaia di sportivi, appassionati e ospiti da numerose regioni d’Italia e dall’estero.

Giungendo terzo nella gara lariana il pilota bresciano Albertini su Ford Fiesta Wrc conquista per il secondo anno consecutivo il Campionato Italiano Wrc. Doppietta finale sul podio comasco delle Hyundai sulle strade del 37° Rally Trofeo ACI Como, con al primo ed al secondo posto le i20 Wrc di Corrado Fontana in coppia con Nicola Arena, e di Kevin Gilardoni, navigato da Corrado Bonato, ma il risultato più eclatante viene ottenuto da Stefano Albertini e Danilo Fappani, Ford Fiesta Wrc - Tamauto, che, giungendo terzi, si sono aggiudicati per il secondo anno consecutivo il Campionato Italiano Wrc.

Un campionato bello e combattuto, al via di questa ultima gara si erano presentati ben tre equipaggi ancora in grado di vincere il titolo tricolore, che il bresciano si è aggiudicato grazie a tre vittorie, su sei gare, e ad una serie di piazzamenti di assoluto prestigio.

Per quanto riguarda la gara, invece, la vittoria di Corrado Fontana è stata perentoria. Il pilota di Como ha preso il comando dalla prima prova mantenendolo fino al traguardo, conquistando per la settima volta la vittoria sulle sue strade di casa, successo che gli mancava dal 2013. Dietro di lui un altro pilota locale, Kevin Gilardoni, che ha fatto grandi cose soprattutto nella prova più lunga del rally, quella della “Val Cavargna” di quasi 30 chilometri, la speciale più lunga della serie. In questa gara, era particolarmente atteso anche Manuel Sossella, in coppia con Gabriele Falzone su una Ford Fiesta della P.A. Racing, alla vigilia il maggior avversario di Albertini nella rincorsa al titolo.

La gara del vicentino è stata travagliata fin dall’inizio, con una fascetta del turbo allentata che ha tolto potenza al propulsore della sua vettura, e si è poi conclusa nel modo peggiore con un’uscita di strada particolarmente cruenta per la vettura, ma fortunatamente indolore per i due piloti.  Da sottolineare le buone prove di Simone Miele, Citroen DS3 Wrc, quarto al traguardo, dei due Re, Alessandro, Skoda Fabia R5, e Felice, Ford Fiesta WRC, quinti e sesti, al traguardo, del toscano Federico Santini, Skoda Fabia R5, quest’anno impegnato nel CIR, e dello svizzero Mirko Puricelli, Citroen DS3 Wrc. A chiudere i primi dieci il veneto Antonio Forato, Skoda Fabia R5, ed il pilota di Manfredonia Domenico Erbetta, Skoda Fabia R5.

La parentesi di Como ha messo in evidenza anche altri protagonisti del CIWRC che hanno conquistato proprio sulle prove attorno al Lago il successo nelle rispettive classi. Passerella finale che ha portato infatti alla conquista della Coppa R5 per il pilota di Castelfranco Veneto Antonio Forato su Skoda Fabia R5, mantenendo il vantaggio in classifica sul rivale sipontino Domenico Erbetta, secondo in coppa e anche lui al volante di una vettura ceca.

Gara meno fortunata invece per il trentino Matteo Daprà, costretto subito al ritiro nel primo chilometro della speciale d’apertura per un problema alla sua Skoda Fabia, ma comunque vincitore della Coppa ACI Sport di classe Super 2000, davanti al padovano Giampaolo Bizzotto su Peugeot 207, assente nella gara lombarda. Per quanto riguarda invece la categoria R1, che ha visto il predominio dei piloti Suzuki, ha concluso al meglio la sua stagione il pilota padovano Nicola Schileo, che finisce a ridosso del podio in Coppa al volante della Swift R1B.

Per quanto riguarda i monomarca, nel Clio R3 Open firmato Renault una grande vittoria per il veronese Federico Bottoni, su Clio R3C ottenendo la gara e il Trofeo; mentre tra le Swift R1 il successo a Como è andato al toscano Stefano Martinelli, ma nella Suzuki Rally Cup, il titolo è andato all’aostano Corrado Peloso.

clerici auto

loghini1

loghini2