Comunicati Stampa

Colpo di scena all’avvio seconda tappa del Rally Trofeo Aci Como: Corrado Fontana (Hyundai) fora e si ferma in Val Cavargna. Albertini, Signor e Sossella, tra loro vicinissimi, si giocano la vittoria su Ford.

Sono 47 i concorrenti della gara WRC – uniti a 17 del rally storico e 44 del rally nazionale - che prendono il via nella seconda tappa del 36. Rally Trofeo Aci Como – Coppa FoxTown – Targa ETV: alle 7.01’ esce dal riordino notturno al Driver di via Paoli a Como la vettura al comando della gara, la Ford Fiesta Wrc n.1 di Stefano Albertini e Danilo Fappani, seguita dalla Hyundai NG i20 di Corrado Fontana e dalla Fiesta Wrc di Marco Signor.

Il leader Albertini non si smentisce e sul primo dei tre passaggi sull’Alpe Grande (km. 8,86) scava un vantaggio rilevante: stacca Signor di 3”1 e Sossella di 3”7. Perde ben 6”6 Corrado Fontana a causa di noie nella procedura di partenza prova, seguito da Baccega a 7”8, da Porro a 8” e da Re a 8”3. Proprio quest’ultimo comasco riparte dalla prima assistenza mattutina di Porlezza con 10 minuti di ritardo (valgono 1’40” penalità) non riuscendo a riparare le noie al cambio (prima marcia) che lo avevano attardato in prima tappa. Noie al cambio sull’Alpe Grande anche per Gilardoni (Fiesta Wrc) che subito dopo si ritira. Inopinabile ritiro anche per Gigi Fontana: il gentleman di Veduggio è frenato da noie all’idroguida già palesate in prima tappa sulla Focus Wrc n.11.

Tutti attendono il primo passaggio sulla prova più lunga del campionato italiano WRC, la Val Cavargna (km,29,720). E, puntuali, giungono i colpi di scena che segnano le posizioni da podio: Corrado Fontana (Hyundai) perde tempo a metà prova in un’inversione stretta che lo costringe ad una una manovra; poi nella zona di Carlazzo fora una gomma che lo costringe alla sostituzione in prova. Il comasco del team HMI si ferma successivamente.  La prova vede la vittoria del vicentino Sossella in 20’23”7 che stacca Signor di solo 1”; segue Albertini che perde 7”4, quindi l’ottimo Di Palma a 12”2 (stacca il secondo di R5 Catterina di oltre 1’!), quindi Porro a 13”8, Baccega a 29”8, Re a 38”1 e “Pedro” a 55”.

In virtù di questi risultati sulla più temuta prova di Val Cavargna, ora la classifica vede al comando Albertini in 46’43”1: secondo è Signor a soli 7”2, terzo Sossella a 12”5, quarto Porro a 38”2, Di Palma a 48”2. Seguono nella “top ten” Baccega, Pedro, Catterina, Re e Roncoroni.

clerici auto

loghini1

loghini2