Comunicati Stampa

Aperte le iscrizioni al 36° Rally Trofeo Aci Como (19-21 ottobre 2017) valevole quale ultima prova del Campionato Italiano WRC: numerose le novità. In palio tre Memorial nel ricordo di Giulio Oberti, Christian Bianchi e Luca Selva.

COMO, 20 settembre 2017 – C’è notevole fermento nella segreteria organizzativa del 36° Rally Trofeo Aci Como: nel giorno di apertura delle iscrizioni all’edizione 2017 (19-21 ottobre) è diffuso l’interesse da parte di equipaggi, preparatori e scuderie di tutt’Italia e dell’estero per conoscere i dettagli dell’evento. La sesta e ultima prova del Campionato Italiano WRC, World Rally Car, si presenta rinnovata sotto vari aspetti: per tre volte viene proposta l’Alpe Grande (km.8,86) in Valle d’Intelvi, ultima speciale prima dell’arrivo finale del sabato pomeriggio in Piazza Cavour a Como. Confermati due passaggi sulla prova di Nesso-Veleso-Zelbio (km.4), Ghisallo (11,24 km), Val Cavargna (km.29,72). E’ stato introdotto un “remote service” a Bellagio, breve pausa tecnica nel bel mezzo delle quattro prove nel Triangolo Lariano. Confermati parco assistenza, riordino e rifornimento carburante a Porlezza, sul lago di Lugano. La partenza della prima tappa è confermata nel pomeriggio del venerdì da piazza Cavour, seguita dalle quattro prove nel Triangolo Lariano. In serata si conclude la prima parte di gara a Como, Piazza Cavour. Seconda tappa il sabato, con cinque prove tra Val Cavargna e Intelvi. In tutto quasi 118 km di prove speciali, pari a ben il 27% del totale di 436 km del tracciato totale.

Come avviene dal 2014, anche quest'anno si gareggia nel Rally Nazionale Aci Como: percorso più corto del WRC ma con identico impegno agonistico. Si tratta di sei prove speciali da disputare il sabato tra Val d’Intelvi e Val Cavargna: sono Val Grande (km.8,86), Val Rezzo (km.9,02) e San Bartolomeo (14,89) da ripetere due volte.

Ottime le premesse anche per il 1° Rally Storico Aci Como, programmato su 10 prove speciali per un totale di 97,42 km. di lunghezza; si tratta delle speciali nel Triangolo Lariano, Val d’Intelvi e Val Cavargna, cinque diverse da ripetere due volte. Grazie alla promozione sui campi gara dei rally storici tricolori a cura di Aci Como, Scuderia del Lario e di Romazzana Rally Team stanno giungendo le prime adesioni. Scontate quelle degli equipaggi locali – Luca Ambrosoli, Andrea Guggiari, Enrico Volpato e Rossano Gritti – ai cui si aggiungono quelle degli ospiti attesissimi: dal romagnolo Bruno Bentivogli al pavese Matteo Musti, dal valtellinese Lucio Da Zanche al milanese Paolo Corbellini e il bresciano Nicolas Montini.

TRE MEMORIAL PER CORRERE A CUORE APERTO

Nel circus dei rally sono molte le dimostrazioni di affetto e sensibilità verso chi soffre o nel ricordo di chi è scomparso. Anche il Rally Trofeo Aci Como si fa paladino di nobili gesti di sensibilità ed istituisce ben tre premi d’onore. Il navigatore dell’equipaggio vincitore del 1° Rally Storico Aci Como conquisterà il Memorial Giulio Oberti: personaggio carismatico, nel circus da parecchi anni, Giulio era amatissimo e subito dopo la sua scomparsa gli amici del rallysmo storico hanno voluto dedicargli il Trofeo più prestigioso della storica contesa lariana.

Nel contesto del Rally Nazionale Aci Como, in collaborazione con la scuderia Bluthunder Racing Italy, viene messo in palio il 1° Memorial Christian Bianchi, pilota della scuderia comasca vincitore del campionato sociale Aci Como 2012, anno in cui è scomparso in un incidente in moto. Il trofeo in memoria di Christian verrà assegnato all’autore del miglior tempo di classe N2 nel corso della prova n.1 Alpe Grande.

Si rinnova il gesto di sensibilità con cui la famiglia di Luca Selva intende ricordare il proprio caro. Due sono gli ambiti che vedranno in lizza numerosi equipaggio: il Trofeo Luca Selva 2017 andrà al vincitore della classifica Under 23 sia nel rally valevole per il Campionato Italiano WRC sia nell’ambito del rally Nazionale Aci Como.

clerici auto

loghini1

loghini2